A Monza Montagna tanti applausi per Kristian Ghedina e rinvio della serata con Mario Cotelli

 

Dopo Deborah Compagnoni un altro grande dello sci azzurro ha fatto tappa a Monza Montagna.

Mercoledì sera Kristian Ghedina ha allietato il pubblico del Binario 7 con il racconto delle sue straordinarie imprese agonistiche a tutta velocità sulle piste di discesa libera.

Il calendario della kermesse, che gode anche del patrocinio dell’Ussmb, prosegue con una variazione. Mario Cotelli, il direttore tecnico della mitica valanga azzurra negli anni Settanta non potrà essere presente nella nostra città sabato 25 novembre per alcuni problemi di salute.

La serata a lui dedicata, con la presentazione del libro “L’epopea della nazionale azzurra di sci 1969-78” è stata posticipata al 5 dicembre.

Restano invariati gli altri appuntamenti: domenica 26 è in programma una gita alla Capanna Monza con ritrovo a Erve alla 9. Il Gruppo Alpini di Monza porterà con sé la farmacia alpina.

E sempre grazie agli Alpini del gruppo Monza Centro e dell’Associazione Storicamente continua fino a domenica 26 nella Vasca espositiva del Binario 7 la mostra “Armi e bagagli   di un’Italia in trincea”un’interessante mostra di materiali e di oggetti utilizzati dal Regio Esercito Italiano e da quello Austroungarico durante la Grande Guerra.

Vi sono divise, armi, maschere antigas, gavette, giberne e tanto altro. Uno spaccato di vita -ma anche di morte- per ricordare l’eroismo e il sacrificio di tanti soldati.