Addio GIULIO

Non è stato facile riprenderci dallo sconcerto per l’improvvisa morte di Giulio Mauri, nostro vicepresidente vicario. Era stato fra noi appena  due settimane prima, durante il 37° Festival dello Sport che aveva vissuto e vivacizzato con  entusiasmo e invidiabile capacità organizzativa. E’ successo lo scorso 30 giugno, stroncato da un infarto sul circuito di Vallelunga dove si trovava per delle gare di motociclismo storico, più esattamente di trial, la specialità che prediligeva e per la quale era responsabile nazionale della Federazione Motociclistica Italiana. Pieno di iniziative aveva anche indetto il raduno dei record che, in occasione del nostro Festival del 2010, era riuscito a fare giungere in autodromo 1305 motociclette in una sola ora, un primato incrementato nel 2011 con 1401 arrivi.

CIMG0675
Giulio Mauri e Pietro Mazzo

Giulio aveva 66 anni e da trentuno presidente del Moto Club Monza; la sua repentina scomparsa ha toccato tutto l’ambiente motociclistico nazionale. Il nostro presidente Mazzo, con cui aveva condiviso importanti iniziative anche nel Consiglio dell’Associazione Amici dell’Autodromo e del Parco, lo ricorda commosso con queste parole: “Per descrivere Giulio basti dire che era una persona davvero affidabile, di impegno ammirevole e per me un amico fraterno. Sentiremo tutti la mancanza dell’uomo e  del dirigente sportivo: una grande risorsa per tutti.  Vadano il mio pensiero affettuoso, il cordoglio, alla moglie signora Renata e ai figli Pamela e Riccardo”. (GItalia)