Dopo Deborah Compagnoni Monza Montagna ospita Kristian Ghedina

Da un campione all’altro. Dopo l’arrivo sabato scorso di Deborah Compagnoni, Monza Montagna 2017, la kermesse di sport, cultura e tradizione patrocinata, tra gli altri, anche dall’Ussmb, ospiterà mercoledì 22 novembre alle 21 al Binario 7 di via Turati 8 Kristian Ghedina, il più grande discesista azzurro di tutti i tempi.

Deborah, che ha fatto da madrina per il Comitato Maria Letizia Verga di Monza che si occupa dello studio e la cura delle leucemie infantile, ha raccontato del suo costante impegno a favore dei bambini malati e non ha lesinato qualche ricordo della sua straordinaria carriera. “Se dovessi scegliere la vittoria più bella direi l’oro olimpico vinto a Nagano nel 1998. Ero alla fine della mia carriera, avevo centrato il mio obiettivo, coronato tutti i miei sogni”. Deborah oggi segue con grande attenzione la onlus “Sciare per la vita” intitolata alla cugina Barbara prematuramente scomparsa e il 15 aprile del 2018 sarà sulle piste di Santa Caterina Valfurva in occasione della sedicesima edizione di “Scia con i campioni-Memorial Barbara Compagnoni”, una gara nella quale si cimenteranno atleti e tanta gente comune per raccogliere fondi da destinare al Comitato Verga.

E mercoledì toccherà a Ghedina parlare di sé e ricordare le sue tante attività sportive: calcio, hockey e soprattutto sci. Con dodici vittorie e ventinove podi solo in Coppa del mondo nella discesa libera Ghedina è stato uno dei discesisti più forti di tutti i tempi. E’l’unico discesista, insieme all’Austriaco Franz Klammer, ad avere vinto quattro volte sulla stessa pista: tra il 1996 e il 2001 ha fatto poker sulla Saslong, la pista della Val Gardena.