Il romanzo dell’hockey sarà presentato in sala Maddalena mercoledì 30 maggio

Un libro che racconta le origini dell’hockey pista in Italia a partire dagli anni ’20. E lo sport diventa parte integrante delle vicende storiche e sociali del nostro paese e non solo. Come quando a Stoccarda nel 1936 il primo campionato del mondo di hockey venne utilizzato come banco di prova per le imminenti olimpiadi di Berlino e un incontro venne fermato per l’arrivo alla Stadthalle di Hitler, desideroso di verificare personalmente il funzionamento della macchina organizzativa. L’autore Paolo Virdi sarà a Monza mercoledì 30 maggio per presentare alle 21 in Sala Maddalena il suo libro “Hockey pista un grande romanzo”. Le pagine raccontano anche le vicende di alcuni personaggi leggendari che hanno contribuito alla nascita e al successo di questa disciplina sportiva in Italia e in Europa, tra questi Gustavo Luigi Kullmann, fondatore nel 1932 dell’Hockey Club Monza e papà di Marika, attuale presidente dello Skating Club Monza, società che ha visto tra i suoi fondatori nel 1947 lo stesso Kullmann.