Ventitré piccoli schermidori della Brianzascherma al Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini di Riccione

Si è conclusa la kermesse del “Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini”, il Campionato Italiano dedicato agli under 14, evento apprezzato e temuto dai giovani e giovanissimi schermidori  che in tremila hanno affollato le pedane del Play Hall di Riccione. All’appuntamento non hanno voluto mancare ventitrè atleti della Brianzascherma, alcuni emozionatissimi alla loro primissima esperienza in un Campionato Italiano, ansiosi di confrontarsi con i pari età e di verificare lo stato della loro preparazione. Ecco i risultati emersi dalle pedane riccionesi:

Categoria Bambine: più che discreta la partecipazione nel fioretto di Sveva Accorrà e nella spada di Carola Citarella. Entrambe emozionatissime hanno concluso bene i due gironi iniziali per poi  bloccarsi alla seconda eliminazione diretta. Per entrambe una posizione a metà classifica.

Categoria Maschietti: nel fioretto Gabriele Villa, ottavo dopo i primi due gironi iniziali, si è fermato nell’assalto che lo avrebbe qualificato tre i migliori sedici, classificandosi al diciassettesimo posto. Altra storia per gli spadisti Andrea Bonalumi e Nicolas Cantù per i quali valgono le stesse considerazioni fatta per le Bambine. Emozionati hanno terminato la loro gara a metà classifica.

Categoria Giovanissimil’emozione è la costante provata anche dai fiorettisti Simone Pezzuto e Leonardo Milazzoemozione che ha condizionato soprattutto la prestazione di Leonardo, fermatosi a metà classifica dopo un più che discreto girone iniziale. Simone, invece, ne ha risentito di meno ma non sufficientemente da portarlo a qualificarsi tra i migliori sedici nella classifica finale. Diversa la vicenda di Andrea Camattini nella spada. Nonostante l’inesperienza (ha iniziato a tirare da pochi mesi) è  riuscito a concludere la sua gara.

Categoria Ragazze: nella sciabola buona la prestazione di Elisa Ciscato che ha sfiorato  l’ingresso tra le migliori sedici. Il piazzamento a metà classifica viene rispettato anche in questa categoria sia nel fioretto, con Carlotta Lauri, che nella spada con Alyssa Pizzagalli ed Alessia Cairati.

Categoria Ragazzinon bene nel fioretto, arma in cui né Edoardo Francesco Vasta né Daniele Corti sono riusciti a schiodarsi dalla parte bassa della classifica. Più che bene nella spada, dove un super Giacomo Serioli ha sfiorato l’ingresso nella finale a otto, classificandosi quattordicesimo. Mirko Ottelli si è collocato a metà classifica.

Categoria Allieve: ancora a metà classifica Francesca Gonano nel fioretto ed Elisa Rossi nella spada; nonostante una buona preparazione sia tecnica che fisica. Anche  in questo caso ha giocato un ruolo importante l’emozione, soprattutto per Elisa al suo primo appuntamento con il Campionato Italiano.

Categoria Allievinel fioretto Gabriele Mangiarotti è stato stoppato per l’ingresso tra i migliori 32 recriminando su alcune decisioni arbitrali non favorevoli. Buona, comunque, la sua prestazione, anche se avrebbe meritato una migliore posizione in classifica. Nella spada Pietro Garegnani ha sfiorato l’ingresso tra i migliori trentadue  con una prestazione ottima nonostante una preparazione ridotta a causa di recenti problemi di salute. Ancora a metà classifica Tommaso Bonfanti e Lorenzo Fumagalli. Più indietro Tommaso Agliati.

“Ci aspettavamo risultati migliori, soprattutto tra i Ragazzi/e sia nella sciabola che nella spada, così come nel fioretto e nella spada Maschietti/Bambine-spiegano i dirigenti della Brianzascherma- tuttavia lo staff tecnico ha intravisto nelle prestazioni di molti la voglia di emergere che fa ben sperare in un futuro prossimo”.

Domenica 3 giugno l’A.s.d. Brianzascherma ospiterà presso la propria sede il Trofeo C.O.N.I. regionale riservato alla categoria Ragazzi/e,  prova di qualificazione al più importante Trofeo Nazionale.