LACROSSE, l’ultima grande sorpresa del Festival

La nazionale Gaia Legori, capitana Arca Comets Milano

Credevamo che gli eventi, le attività messe in calendario dal vicepresidente vicario  Riccardo Corio fossero più che abbondanti per mantenere al Monza Sport Festival quel suo ruolo di vetrina e valorizzazione dello Sport, comunque espresso.

E invece ecco che alla vigilia della 42a edizione della grande kermesse una rivelazione: le migliaia di visitatori che giungeranno in Autodromo troveranno anche il LACROSSE, sport dalle origini antiche perchè lo si fa risalire ai nativi d’America e che ora è il secondo Sport in Canada dopo l’hockey su ghiaccio ed è praticato da ragazzi e da ragazze.

Il Lacrosse è da una quindicina d’anni in Italia e si sta facendo conoscere ed apprezzare anche nel nostro territorio (Milano, Merate,…), grazie anche alla sua attivissima federazione che ha avviato campiomnati maschili e femminili; alcune giocatrici, in perfetta tenuta da gara, saranno tra noi durante il Festival. Un’anticipazione è in queste foto e nella recensione del film Crooked Arrows che lo ha portato su tutti gli schermi in ogni angolo del mondo che si può leggere su  www.asinazionale.it/primato/visualizza/primato-aprile-2017/#page/24-25   scritta dall’esperta in cinema Donatella Italia (premio Auximus 2015).

(foto gentilmente concesse dalla Federaz. Italiana Giuoco Lacrosse)